Ricette


Confit di albicocche alla vaniglia

9b3ca0af3fcd5f6a14e5fd9dd4248d3f2

½ kg di albicocche
zucchero
semini di vaniglia
scorzetta grattugiata di limone

Per lo sciroppo:
150 g di zucchero
baccello di vaniglia
scorzetta di limone grattugiata
200 g di acqua
1 cucchiaino di essenza di fiori d’arancio
2 scorzette di limone
Succo di un limone spremuto

Per preparare il composto dovete unire a qualche cucchiaio di zucchero i semini interni del baccello di vaniglia poi profumare con la scorzetta grattugiata del limone e rimescolare.
Lavate e asciugate le albicocche, dividetele a metà ed eliminate il nocciolo. Adagiatele su carta forno con la parte interna rivolta verso l’alto. Spolverizzate il centro con il composto di zucchero e fatele appassire in forno ventilato, preriscaldato a 120° per un’ora e mezza circa.

Preparate lo sciroppo. Portate a bollore l’acqua con lo zucchero, il succo di limone, le scorzette di limone e tutti gli ingredienti previsti e mantenetelo sino a quando otterrete uno sciroppo liquoroso. Lasciatelo raffreddare.
Invasate le albicocche e colmate il barattolo con lo sciroppo preparato.
Sterilizzate per 20’.

Crostata di pere e crema alle mandorle

torta di pere

Ingredienti:
1 dose di pasta frolla
2 pere a pasta morbida: Decana o William …
2 cucchiai di confettura di albicocche
succo di limone

Per la crema di mandorle:
150 g di farina di mandorle
100 g di zucchero a velo
1 cucchiaio raso di farina tipo 00
2 tuorli
20 g di albume
100 g di burro morbido
scorzetta di limone grattugiata

 Per lo sciroppo:
150 g di acqua
3 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di succo di limone

Teglia da crostata con fondo amovibile cm. 24, imburrata.

Tirate sottilmente la pasta frolla, foderate la teglia e procedete alla precottura “in bianco” per 15′.

Nel frattempo sbucciate le pere, dividetele a metà, eliminate il torsolo e tagliatele a spicchi.

Preparate lo sciroppo. Mettete in una larga padella l’acqua con il succo di limone, lo zucchero e portatelo ad ebollizione. Ottenuto uno sciroppo leggermente denso, calate le pere e fatele insaporire e cuocere per qualche minuto. Scolatele e lasciatele raffreddare.

Preparate la crema. In una ciotola montate il burro tenuto a temperatura ambiente con lo zucchero a velo utilizzando le fruste elettriche. Aggiungete la farina mescolata alla farina di mandorle, passandola fra le mani, la scorzetta di limone grattugiata e amalgamate bene il tutto. Incorporate i tuorli e l’albume e, se necessario, aggiungete poco latte per dare morbidezza alla crema.

Allestimento della crostata. Spennellate sul fondo del guscio di pasta precotto la confettura. Stendete la crema e decorate con le pere.
Cuocete la crostata in forno alla temperatura di 180° per circa mezz’ora. Sfornatela, appoggiate la teglia su di una griglia e lasciatela intiepidire prima di sformarla sul piatto da portata. della parte finale di un’altra fetta.

Soufflée ai lamponi.

 82d87dae472434e2821b784e48392f40

SOUFFLE’ AI LAMPONI

600 g di lamponi
100 g di zucchero
2 cucchiai di acqua
6 albumi
succo di limone

Per la crema al limone
3 tuorli
3 cucchiai di zucchero
25 g di farina
1 dl di succo di limone
1 dl di vino bianco secco
scorzetta grattugiata di limone 

6 stampini individuali da soufflè  imburrati e spolverizzati di zucchero frullato con della scorzetta di limone

Preparate il soufflèe.
Teneteda parte 50 g di lamponi e passate tutti gli altri al passaverdura o al setaccio  con  poco succo di limone. Portate a bollore l’acqua con lo zucchero eccetto due cucchiai che terrete da parte Fate bollire lo sciroppo sino a raggiungere 140°, toglietevi dal fuoco lasciate abbassare leggermente la temperatura, aggiungete il purè di lamponi e lasciate intiepidire.

Preparate la crema al limone.
Montate  due tuorli con lo zucchero, aggiungete  la farina, il succo e la scorzetta  di limone ed il vino. Cuocete la crema su fiamma dolce sempre rimescolandola. Versatela in una ciotola, lasciatela intiepidire ed incorporate  il purè di lamponi ed il terzo tuorlo.

Montate i sei albumi a neve ferma e serrateli con i due cucchiai di zucchero tenuto da parte. Incorporateli delicatamente alla crema.

Suddividete il composto negli stampini e passateteli  in forno sotto il grill ventilato a 200°  per 2 o 3 minuti.
Abbassate la temperatura e 180° statici e proseguite la cottura per circa un quarto d’ora.

 

Lo strudel di verdure miste.

 

STRUDEL DI VERDURE MISTE

 Per la pasta da strudel
250 g di farina ad alto contenuto di glutine
1 uovo intero
1 cucchiaio di aceto
acqua q.b.
1/2 bicchiere di olio extra vergine d’oliva
1 pizzico di sale

Per la farcitura
4 o 5 ciliegini
8 pomodori medi
3 o 4 zucchine novelle
1 piccola melanzana
1/2 peperone rosso
1/2 peperone giallo
2 cipolle novelle
1 pizzico di origano
basilico
10 cucchiai di mollica di pane raffermo
1/2 cucchiaio di zucchero
3 o 4 fette sottili di prosciutto cotto
150 g di fette sottili di Fontina
latte
olio extra vergine d’oliva
sale
peperoncino

Preparate la pasta da strudel.
Setacciate la farina, fate la fontana, aggiungete l’uovo, il pizzico di sale, il cucchiaio di aceto e tanta acqua quanto basta per rendere morbida la pasta. Versate il composto sulla spianatoia ed impastate a lungo. Dovete ottenere una pasta setosa ed elastica.
Fate il panetto, mettetelo in una ciotola, aggiungete l’olio, copritelo e lasciatelo riposare per almeno un’ora a temperatura ambiente.
Terminato il riposo stendete  la pasta  con le mani ed  appoggiatela su un canovaccio.

Preparate la farcitura.
Dividete a metà i pomodori, disponeteli su di una teglia protetta con carta forno oliata. Salateli, spolverizzateli con lo zucchero, conditeli con poco olio ed infornate a 150°, ventilato, per circa un’ora. Devono appassire.
Tagliate a bastoncini le zucchine, la melanzana , i peperoni rossi e gialli ed affettate sottilmente le cipolle nel senso della fibra.
Riunite tutte le verdure in una ciotola, conditele con olio, sale, peperoncino, basilico, origano e rimescolatele. Disponetele in una teglia unta di olio, aggiungete i ciliegini divisi a metà e cuocetele in forno, inizialmente coperte, per 45 minuti circa ad una temperatura di 180°.
Tostate in padella con poco olio la mollica di pane e lasciatela raffreddare.
Stende la pasta, appoggiatela su un canovaccio, cospargetela con la mollica di pane, coprite con le fette di prosciutto, sistemate le verdure al forno intercalandole con le fette di Fontina. Terminate con uno strato di pomodori e la Fontina rimasta.
Aiutandovi con il canovaccio confezionate lo strudel. Trasferitelo sulla teglia del forno protetta con carta forno e spennellatelo con olio extra vergine d’oliva emulsionato con poco latte.
Cuocete lo strudel in forno, preriscaldato a 190°, per circa 25 minuti.

LE BUGIE FIOCCO DI NEVE.

A Carnevale, ogni scherzo vale! ..e noi le bugie le facciamo a Fiocco di neve!

 

Dosi per 6 o 8 persone: 
500 gr. di farina
3 uova
100 gr. di zucchero
1 limone
1 bustina scarsa di lievito
latte
60 gr. di burro
1 pizzico di sale

Setacciate la farina sulla spianatoia, mescolatela allo zucchero ed al pizzico di sale. Fate la fontana e, nel centro, versate il burro fatto ammorbidire, le uova, la scorzetta grattugiata di limone e lo lievito sciolto in alcuni cucchiai di latte. Lavorate l’impasto come se fosse pasta per tagliatelle.
Tirate la pasta il più sottile possibile con il matterello o la macchina per la pasta. Tagliate con il tagliapasta a fiocco di neve o con la rotellina le bugie, copritele con un telo e lasciatele riposare per almeno mezz’ora.
Trascorso questo tempo tuffate le bugie, poche alla volta, in abbondante olio ben caldo. Quando avranno preso un bel colore dorato, sgocciolatele su carta assorbente e disponetele su un piatto di servizio rotondo, ricoperto da un candido tovagliolo. Spolverizzatele con abbondante zucchero a velo vanigliato e servitele, sia calde che fredde.

Bacchette magiche.

Per 20 bacchette:
4 fette di pancarré al latte
3 pere Abate
50 g di gorgonzola
30 g di mascarpone
20 bucatini di pasta o 20 spiedini di legno
1 filoncino di pane tipo baguette
tagliabiscotti a stella

Frullate il gorgonzola con il mascarpone e tenete il composto al fresco.
Dalle fette di pancarré, con il tagliabiscotti a stella ricavate 20 stelle. Fatele asciugare in forno a 180° per beve tempo, non devono dorare.
Sbucciate le pere e tagliatele a cubetti.
Preparate le “bacchette magiche” infilzando nei bucatini un cubetto di pera e in punta una stella.

Mettete in una sacca la crema di formaggio e strizzate un ciuffetto su ogni cubetto di pera. Poco prima di servirli infilzate le bacchette nel filoncino di pane.

Charlotte alle fragole

La primavera è alle porte e noi cuciniamo in rosa e decoriamo con nastri, pizzetti leggeri, fiori.

 

Dosi per 4 persone:
200 gr di savoiardi
500 gr di fragole
15 gr di fogli di colla di pesce (gelatina alimentare)
4 uova
100 gr zucchero
100 gr di latte
250 gr panna fresca
succo di frutta a piacere (o succo di limone e zucchero nel quale avrete lasciato in ammollo le fragole tagliate)
fragole extra per decorare

Prepariamo la Charlotte.
Ammollate i fogli di gelatina in acqua fredda per una decina di minuti. Fate bollire il latte e lasciatelo intiepidire.
Nel frattempo montate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto soffice e chiaro. Incorporate il latte tiepido versandolo a filo e continuando a rimescolare.
Ritornate sulla fiamma e a fuoco medio cuocete la crema finché non si addensa. Aggiungete la colla di pesce strizzata e le fragole frullate. Mescolate, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.

Nel frattempo montate la panna e 3 albumi.
Incorporate gradatamente nella crema di fragole raffreddata prima la panna e poi gli albumi mescolando dal basso verso l’alto per evitare che il composto si smonti.
Rivestite le pareti ed il fondo di una tortiera con i savoiardi leggermente imbevuti nel succo di frutta. Versate il composto nella tortiera e mettete a rassodare la Charlotte in frigorifero per almeno 4 ore.
Guarnite con delle fragole tagliate a metà e decorate con nastri e fiori.

Illustrazione di Veronica Do

Il Bianconiglio

Ecco una ricetta perfetta per le basse temperature…..sarete sicuri che la vostra panna montata terrà benissimo!

Dosi per la meringa
4 albumi
250 g di zucchero semolato raffinato
succo di limone

Per la decorazione
300 g di panna montata
1 vaschetta di fragole
caramelle
rotella di liquirizia
zucchero a velo

Preparate la meringa ordinaria.
Montate a neve gli albumi con due gocce di succo di limone e aggiungete poco per volta lo zucchero semolato.
Riempite una sac à poche con bocchettone da 1 cm partendo dal centro, a spirale, confezionate 2 dischi da 24 cm circa e 2 dischi da 17 cm circa.
Con il composto restante realizzate due orecchie e le quattro zampette.
Cuocete dischi, orecchie e zampette in forno, preriscaldato a 70° / 100°, a seconda del forno sino a quando la meringa è secca. Non devono dorare . Toglietela dal forno e lasciatela asciugare su una griglia.
Quando la meringa è pronta, su di un piatto da portata rettangolare, componete il coniglietto: uno dei dischi da 24 è il corpo e tenendo da parte 1 disco da 24 cm e un disco da 17 cm.

Preparate il coniglietto e decoratelo.
Lavate rapidamente le fragole senza togliere il picciolo, asciugatele, tagliatele e mescolatele alla panna.
Su un piatto rettangolare sporcato centralmente di panna, componete il coniglietto appoggiando un disco grande, il corpo e uno piccolo, la testa.
Farcite i due dischi con la panna montata, uno strato piatto sulla testa e uno strato leggermente bombato sul corpo. Sporcate le orecchie e le zampette di panna e terminate il coniglio.
Sbriciolate i due dischi che vi rimangono e cospergeteli sul corpo, il muso, le orecchie e le zampette del coniglietto e spolverizzatelo completamente con lo zucchero a velo.
Utilizzando le caramelle che più preferite fate gli occhi e il naso e con la liquirizia srotolata disegnate la bocca, i baffi e le dita delle zampette.

Illustrazione di Veronica Do

 

Marshmallows e caramelle alla fragola travestite da ….merenda!
Questo incredibile libricino è pieno di idee e spunti per inventare tante merende colorate e divertenti che sicuramente faranno impazzire i più piccini, a Carnevale e non solo!

"MARSHMALLOWS & BONBONS FRAISES - Les meilleures recettes" 
Les mini Larousse
Seguici anche su: